I’M A WOMAN

Ciao lettori di The jungle of Alis!

Come sapete, oggi e’ la giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne, un tema di cui non bisogna mai smettere di parlare perché purtroppo anche se siamo nel 2020, non cessa di esistere. Forse sarà scontato dire che da donna, amo le donne, che ho sempre paragonato a dei fiori, in grado di nascere su un muro di cemento per la loro forza, in grado di riprendere vita dopo aver toccato il fondo e in grado di mettere al mondo la vita stessa. Mi ritengo una femminista, perché voglio vivere in un mondo dove le donne hanno gli stessi diritti degli uomini, non solo sulla carta.

Qualche tempo fa, ho scritto un post su Instagram dove elencavo solo una piccola parte di episodi che ogni donna subisce ogni giorno, e che si chiamano violenze. Questo e’ il post.

Ovviamente queste sono tutte cose che io stessa ho vissuto sulla mia pelle, e che mi spingono ogni giorno a combattere per un mondo dove la donna può sentirsi libera di essere qualunque cosa lei voglia essere e non sentirsi sbagliata! Ma quando si parla di violenza sulle donne, ci si riferisce solo all’atto fisico? La risposta e’ no.

C’e’ la violenza sessuale, ovvero lo stupro praticato da un uomo su una donna che e’ costretta ad un rapporto sessuale o intimo, contro la sua volontà. C’e’ la violenza fisica, che comprende tutti gli atti che una donna può subire da un uomo come percosse, spintoni, schiaffi, pugni, lanci di oggetti. Poi c’e’ la violenza psicologica, che nasce con l’intenzione di controllare la vita dell’altra persona attraverso l’isolamento, impedendole di vedere amici, familiari e umiliandola, facendola sentire incapace, inadeguata attraverso parole, giudizi e azioni. Tutti comportamenti che ledono la dignità della donna rientrano nella violenza fatta per renderla psicologicamente dipendente. Esiste la violenza economica, che e’ sicuramente figlia del patriarcato, e si manifesta quando il partner impedisce alla donna di disporre di denaro, sia ostacolando i propri guadagni e sia evitando di darle appunto il denaro stesso. C’e’ lo stalking, ovvero il reato commesso da chi mette in atto azioni persecutorie nei confronti della vittima al punto da generare ansia e paura per la propria incolumità. E esiste anche, purtroppo, il revenge porn, ossia la condivisione pubblica di immagini o video intimi tramite internet senza il consenso dei protagonisti degli stessi o di uno di loro. C’e da dire che purtroppo molto spesso, alcune violenze sono collegate tra loro e l’ambito nel quale avvengono più spesso e’ quello domestico, basta pensare che il 62,7% degli stupri viene commesso da persone che la vittima conosce, che sia il partner, un ex o un familiare. La violenza non riguarda solo un certo tipo di donna, perché non esistono categorie, chiunque può esserne vittima. Per uscirne bisogna fare solo una cosa, chiedere aiuto! In Italia il numero 1522 e’ messo a disposizione dal Dipartimento delle Pari Opportunità, per le segnalazioni di violenze e stalking, e ci sono altrettante associazioni, come Telefono Rosa, Doppia Difesa, l’importante ripeto, e’ chiedere aiuto.

Solo parlandone riusciremo a eliminare questo aspetto cosi’ viscido della società, e soprattutto non dobbiamo essere solo noi donne a combattere questa battaglia, ma gli uomini devono unirsi a noi per eliminare alla radice il problema.

Da giovane donna, probabile futura madre, non mi auguro, ma lo pretendo, che l’essere umano inizi a ragionare come entità unica, senza distinzione tra donna e uomo, e che questo comporterà la cessazione di tutti i tipi di violenza. Chiedo troppo? Non perdo mai la speranza di un mondo migliore, perché mi spinge ad essere la versione migliore di me ogni giorno.

Concludo questo articolo dandovi appuntamento al prossimo, e come sempre lasciatemi un commento con il vostro parere, sono sempre euforica di rispondervi! Grazie per aver letto le mie parole lettore di The jungle of Alis!

6 commenti su “I’M A WOMAN

  1. hello!,I like your writing very a lot! percentage we be in contact extra approximately
    your post on AOL? I need an expert on this house to unravel my problem.
    May be that’s you! Having a look ahead to look you.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto